Loading...

Richiedi una consulenza

Teleassistenza in LOGOPEDIA

Il servizio di teleconsulto ti mette in contatto direttamente online con gli specialisti dal tuo computer o smartphone, ovunque tu sia.

Richiedi assistenza diretta
con un nostro operatore

Richiedi una consulenza

Teleassistenza in LOGOPEDIA

Il servizio di teleconsulto ti mette in contatto direttamente online con gli specialisti dal tuo computer o smartphone, ovunque tu sia.

Richiedi assistenza diretta
con un nostro operatore

Telefono
Dal Lunedi al Venerdi 09.00-13.00/14.00-18.00
WhatsApp
Dal Lunedi al Venerdi 09.00-13.00/14.00-18.00

TELELOGOPEDIA

Chiedi un consulto e verifica se nel tuo caso è possibile un percorso di Teleassistenza.

La logopedia si occupa in particolare della valutazione e della riabilitazione nelle patologie e dei disturbi della voce, del linguaggio, della comunicazione, della deglutizione e dei disturbi cognitivi connessi.

Il logopedista

Il logopedista è il professionista sanitario che svolge la propria attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo dei disturbi del linguaggio, della comunicazione, delle funzioni orali e della deglutizione in età evolutiva, adulta e geriatrica.

Vantaggio

Gli studi scientifici condotti sulla tele-riabilitazione hanno dimostrato che fino all’85% dei pazienti ne trae vantaggio, grazie anche a un buon rapporto costo-beneficio e alla facilità di accesso.

Servizi

Telelogopedia non solo offre servizi di intervento riabilitativo, ma anche di consulenza, valutazione, follow-up, certificazione e supervisione del paziente.

Il nostro team di logopedisti ha una formazione specializzata sia per bambini con disturbi del neurosviluppo, che per anziani con malattie degenerative e adulti con complicanze da ictus.

COME RICHIEDERE IL TUO PRIMO INCONTRO?

Compila il form presente nella pagina o registrati al sito clinicatelematica.it per richiedere il tuo primo incontro di valutazione. Se sei già registrato, clicca su link di accesso.

Per accedere ai nostri servizi è necessaria la registrazione. Cliccando sul pulsante qui sotto sarai reindirizzato sul nostro sito principale clinicatelematica.it. Una volta registrato, accedendo alla tua area riservata, potrai richiedere un appuntamento. In alternativa, puoi contattarci via mail o telefono, saremo lieti di assisterti.

I NOSTRI SERVIZI

Accedi ora per richiedere la tua visita o chiedi maggiori informazioni compilando il form

Per Adulti

Afasia

L’afasia è un disturbo del linguaggio acquisito, secondario a danno cerebrale, frequentemente di tipo ischemico o emorragico, ma può presentarsi anche a seguito di traumi o patologie degenerative. La sintomatologia può assumere forme eterogenee, compromettendo una o più funzioni linguistiche, sia negli aspetti di comprensione che di produzione, variando da aspetti estremamente specifici e settoriali ad ambiti linguistici anche molto estesi. L’estensione del disturbo concorre poi alla definizione del grado di severità del disturbo. È essenziale che la funzione linguistica venga ripristinata in modo tempestivo, poiché il momento dell’inizio dell’intervento ha un ruolo cruciale rispetto all’esito dello stesso. Ripristinare una buona comunicazione, verbale o non verbale, con supporto tecnologico o meno, è essenziale per la vita e l’autonomia del paziente, per la sua vita sociale e familiare. Il paziente che mantiene o recupera la sua capacità di interazione linguistica infatti è un individuo che può continuare ad avere accesso alla vita sociale nonché in alcuni casi lavorativa. Attualmente esistono molte tecniche di intervento e diversi strumenti di compenso che possono essere utilizzati per recuperare o compensare i deficit linguistici di tipo afasico.

Disfonia

La disfonia rappresenta un’alterazione qualitativa o quantitativa della voce, che insorge in soggetti di tutte le età per cause organiche o funzionali. Tra le cause organiche si rilevano i fattori infiammatori e traumatici, ma anche la presenza di malformazioni o neoformazioni tumorali o benigne, e infine l’ambito delle patologie legate ad esiti post-chirurgici. Tra le cause funzionali troviamo principalmente lo sforzo vocale prolungato o il cattivo uso della voce. Spesso i fattori funzionali possono innestarsi in situazioni già compromesse dal punto di vista organico. La voce rappresenta un canale di comunicazione importante, parallelo al canale linguistico e a quello mimico-gestuale, e al pari di questi svolge un ruolo fondamentale nella comunicazione sociale. Acquisisce poi un ruolo essenziale nella vita professionale. Il trattamento della voce può e deve essere condotto tempestivamente, attraverso tecniche specifiche e altamente personalizzate, che consentano di prevenire i rischi e le limitazioni anche in ambito lavorativo. Una casistica specifica è quella legata alle conseguenze chirurgiche dell’asportazione parziale o totale degli organi deputati alla fonazione. Anche per questi casi è spesso possibile un recupero della possibilità di espressione verbale, ed è fondamentale che il paziente sia prontamente rassicurato e avviato a un percorso riabilitativo altamente specialistico, affiancato da un percorso psicologico indispensabile.

Disfagia

La disfagia è una difficoltà, più o meno severa, ad insorgenza postchirurgica o secondaria a danno cerebrale, per cui la normale deglutizione non si svolge in modo fisiologico. Il paziente disfagico necessita di particolari accorgimenti nella preparazione dei pasti e delle loro consistenze. Questo comporta una particolare attenzione sia agli aspetti nutrizionali, sia alla preservazione del ruolo sociale e della piacevolezza del pasto. È fondamentale che chi si occupa della preparazione e della somministrazione delle pietanze acquisisca e sia supportato nella corretta preparazione del cibo, nonché nell’utilizzo delle manovre e degli strumenti di distruzione in caso di “caduta in trachea” del bolo alimentare. La disfagia può presentarsi con livelli di gravità molto diversi tra loro, e può presentarsi con un’insorgenza graduale o non graduale a seconda della sua eziologia, e può compromettere anche molto significativamente la vita del paziente, pertanto è essenziale che sia prontamente riconosciuta e che si attivino immediatamente le misure di compenso e/o recupero più adatte per ciascun singolo caso, nell’ottica non solo della prevenzione delle gravi conseguenze organiche del disturbo (polmonite ab ingestis, calo ponderale etc) ma anche delle conseguenze psicologiche che possono colpire primariamente i paziente ma anche i caregiver.

Acufeni

L’acufene è una situazione patologica legata alla percezione di un rumore, di solito un ronzio o un fischio, avvertito in assenza di uno stimolo acustico esterno. L’acufene, più che una patologia in sé, rappresenta il sintomo di possibili condizioni cliniche a carico del sistema nervoso o dell’orecchio interno. La sua presenza rischia di compromettere significativamente il benessere del soggetto, impattando sulla sua capacità di comunicazione, di concentrazione, sul sonno e sul benessere emotivo, sottoponendo chi ne è colpito a una fonte di stress rilevante. Il miglioramento o l’estinzione del sintomo è possibile, ed è fondamentale che un intervento specialistico sia condotto in equipe con gli altri specialisti indispensabili alla definizione dell’eziologia del sintomo, del quadro clinico generale, quali lo psichiatra, l’otorinolaringoiatra e il neurologo.

Per Bambini

Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA)

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) sono disturbi del neurosviluppo dalla natura eterogenea, relativi alla capacità di acquisire le capacità di leggere, scrivere e calcolare fluentemente, in assenza di difficoltà di tipo cognitivo o emotivo-relazionale. La loro presenza può impattare molto negativamente sul successo scolastico, sull’inserimento nel gruppo dei pari e può compromettere lo sviluppo del senso di autostima e di autoefficacia. La loro presenza è associata a un incremento del rischio di psicopatologie, ad esempio diverse forme di ansia, di ritiro, di depressione o di reattività sociale. Sono tra le prime cause di dispersione scolastica e possono avere un impatto a lungo termine sulla qualità della vita, compromettendo la vita sociale, lavorativa e il benessere generale. Un trattamento mirato e precoce aiuta a ridurre significativamente l’espressività del disturbo o a compensare le difficoltà che esso implica. Un trattamento efficace non può prescindere da una attenta valutazione multidisciplinare del profilo del bambino e non può fare a meno del coinvolgimento della scuola e della famiglia. Un bambino adeguatamente sostenuto è un bambino che può vivere la scuola con serenità, raggiungendo tutti i traguardi previsti con soddisfazione.

Disturbi del linguaggio

I disturbi del linguaggio rappresentano un’ampia e diversificata casistica di disturbi, che possono presentarsi primariamente o secondariamente ad altre patologie. I disturbi del linguaggio compromettono l’acquisizione della capacità linguistica in età precoce, con ricadute sulle abilità sociali del bambino, sulla sua regolazione affettiva, ma anche sulla strutturazione del proprio sé e sulla narrazione delle proprie esperienze di vita. I disturbi del linguaggio possono riguardare sia la comprensione che la produzione del linguaggio verbale o non verbale e tendono, se non adeguatamente trattati, a perdurare modificandosi a seconda delle diverse fasi di sviluppo. Possono riguardare gli aspetti fonetico-fonologici (legati alla sequenza dei suoni delle parole), quelli morfologici e sintattici (legati alla strutturazione della frase), ma anche quelli testuali e discorsivi (legati all’uso complesso del linguaggio) e pragmatici (legati all’uso del linguaggio nei contesti di vita). L’intervento precoce è essenziale per la limitazione dell’espressività del disturbo e delle difficoltà emotivo-relazionali implicate, nonché per favorire la piena e soddisfacente maturazione delle potenzialità del bambino.

Ipoacusia

L’ipoacusia è la riduzione o la perdita dell’udito. Può riguardare gli organi periferici o il sistema nervoso centrale, e può presentarsi con una espressività che va da forme lievi a forme di ipoacusia profonda. Può essere congenita o acquisita. Nel caso del bambino, l’ipoacusia compromette in modo significativo la vita sociale e l’acquisizione del linguaggio, definendo una situazione di grave compromissione. Le cause possono essere molteplici, così come molteplici possono essere le risposte mediche, farmacologiche e riabilitative. Il trattamento dell’ipoacusia deve essere altamente specialistico e individualizzato, e può implicare nei casi di maggiore gravità anche l’esposizione alla lingua dei segni, una vera e propria lingua che si estrinseca attraverso un canale spesso integro per il bambino, rappresentato dall’attività mimico-gestuale.

Terapia miofunzionale

La terapia miofunzionale si applica ai casi di deglutizione atipica e ad altre alterazioni della funzionalità degli organi della fonazione e della deglutizione. La deglutizione atipica consiste nel permanere della deglutizione infantile, legata al processo di suzione, che impedisce il passaggio alla deglutizione adulta. La presenza di deglutizione atipica può essere legata a fattori molteplici di tipo organico (es. occlusione delle vie respiratorie) o funzionali, spesso accompagnate dalla presenza di abitudini viziate, quali la suzione delle dita, l’onicofagia, ecc. Può comportare malformazioni della struttura maxillo-facciale, disfonia e cattiva articolazione dei suoni del linguaggio. È possibile intervenire in modo mirato attraverso attività ed esercizi che consentono il ripristino della deglutizione corretta. Nella maggior parte dei casi l’intervento è di tipo multidisciplinare e coinvolge figure quali l’otorinolaringoiatra o l’ortodonzista.

HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI?

COMPILA IL FORM!

Un nostro operatore è a tua disposizione senza impegno

    *Campi obbligatori

    LE ATTIVITÀ IN TELEPRESENZA

    Contattaci al 339 7903816

    Le attività in teleassistenza potranno essere svolte attraverso l’accesso diretto a www.clinicatelematica.it. dove è possibile prenotare un appuntamento online con il modulo dedicato.

    Clinica Telematica offre una rete di servizi coordinati e disciplinati, presentandosi come una clinica a tutti gli effetti destinata all’assistenza sanitaria completa, nei casi in cui sia fruibile in modalità digitale.

    • SEDE LEGALE

      Lungotevere Arnaldo da Brescia, 11
      00196 Roma, Italia
    • EMAIL

      info@clinicatelematica.it
    • ORARIO

      Dal Lunedi al Venerdi
      09.00-13.00/14.00-18.00